Le cose migliori arrivano quando meno ce lo aspettiamo, e questo probabilmente vale anche per l’ispirazione. Ci sono stati dei momenti, durante la stesura del libro, in cui ero stanca e demoralizzata, con poca voglia di fare. In quei momenti mi ritagliavo del tempo per me, per riflettere e schiarirmi le idee. Cercavo così di vedere il bello in ciò che mi circondava per ritrovare l’ispirazione e la voglia di rimettermi a creare. In quei momenti succedeva sempre che qualcosa mi aiutasse a ritrovare la forza e il desiderio di continuare. Un sorriso distratto di un passante, un fiore particolarmente bello, due parole scambiate con Chiara che, oltre ad essere un’illustratrice fantastica, è anche una grande amica. Oppure la vista di un cuore, disegnato dal sole tra le nuvole nel cielo. E così, respirando un po’ di magia, tornavo a scrivere. <3 

romanzo3grande

Comments

comments